18.03.2020

Gio Ponti x Olivari: il Made in Italy che amiamo raccontare

Bocchio non è solo serramenti, ma anche design e ricercatezza dei materiali.

E dietro a ogni oggetto si sa, c’è una storia e un personaggio che ha reso possibile raccontare quella determinata storia. Ecco quindi che oggi vi vogliamo parlare di Gio Ponti e della sua preziosa collaborazione con Olivari, leader italiano nel settore maniglie, nonché uno dei nostri brand che proponiamo in ambito complementi.


Gio Ponti inizia la professione con Emilio Lancia ed esibendo un elegante stile Novecento. Con il Palazzo Montecatini a Milano (1936) si avvicina al Razionalismo ed introduce per la prima volta in Italia molte innovazioni tecnologiche. Negli anni Cinquanta elabora uno stile libero e personale che rifiuta l’angolo retto e ricerca effetti cromatici e luminosi di grande espressività, come nella Villa Planchart a Caracas (1954).

 

Fin dall’inizio della sua attività si dedica al prodotto industriale, inizialmente come direttore artistico della Richard-Ginori, e poi attraverso un vastissimo repertorio di progetti: mobili, lampade, sanitari, tessuti e ceramiche.
Nel lungo e fruttuoso rapporto di collaborazione con Olivari, Ponti mette a fuoco due tipi di approccio al disegno della maniglia.


Uno, organico, più funzionale, in cui la leva si offre alla presa della mano modellandosi secondo un disegno sinuoso. L’altro, invece, geometrico, in base al quale è la mano ad adattarsi “naturalmente” alla forma. Il primo lo ha portato a disegnare “forme indipendenti”, più espressive e influenzate da esigenze di tipo ergonomico.
Il secondo, invece, lo ha spinto nella direzione “di forme lineari e coordinate” che ricercassero un’armonia d’insieme rispettosa dell’ambiente e della sua “chiarezza logica”. Questo secondo approccio emerse con forza quando Gio Ponti si trovò a disegnare la maniglia per il grattacielo Pirelli.


Che sia il primo o il secondo approccio a piacere maggiormente poco importa. Ciò che emerge è comunque il grande ingegno e gusto italiano che non smette mai di stupirci.