10.11.2019

Bocchio cattura ogni dettaglio con il Leica BLK360 Imaging Laser Scanner

 

 In fase di rilevamento e progettazione di edifici, ristrutturazioni, ambienti interni e impianti esterni è fondamentale avere dati di misura dettagliati e affidabili. Oggi, infatti, l’elaborazione e rappresentazione 2D non è più sufficiente per i numerosi scopi del settore dell’architettura. 

Per aumentare la redditività dei progetti, perciò, è necessario esplorare le innumerevoli possibilità che la scansione tridimensionale ci può offrire. Nel settore dell’edilizia è in un atto una vera e propria rivoluzione, grazie ai grandi passi avanti del Building Information Modeling. 

Il BIM è una piattaforma digitale che consente, attraverso la virtualizzazione dei componenti edilizi (diventati nel frattempo BIM objects) una miglior conoscenza del progetto di un edificio, la sua modellizzazione, la gestione delle interferenze e delle incoerenze, l’estrapolazione delle quantità impiegate, il coordinamento documentale. Oltre a questo, dà la possibilità al progettista di effettuare i test di simulazione a livello digitale e quindi con maggior libertà e flessibilità rispetto ai metodi tradizionali. La scansione 3D è, quindi, una nuova vita per il settore edilizio: un importante rinnovamento nel metodo ma soprattutto nel lavoro quotidiano dei progettisti. I motivi per scegliere l’impostazione tridimensionale sono sostanzialmente quattro: precisione, perché l’elevato grado di automatizzazione fornisce dati di misurazione 3D molto precisi, indispensabili ai fini dei rilievi; automatizzazione, perché il lavoro manuale di rielaborazione dei dati risulta decisamente ridotto; flessibilità, perché i comandi flessibili consentono di realizzare documentazione 3D ovunque; lavoro in rete, perché solitamente il software permette di condividere i progetti di scansione e di lavorare in rete con più persone su un unico progetto. 

Nell’ambito di questa rivoluzione, siamo felici di presentare “il nuovo arrivato”, ovvero la macchina che ci aiuterà a cavalcare questa rivoluzione: il Leica BLK360 Imaging Laser Scanner. Dispositivo di produzione della nota Leica, BLK360 è uno scanner che cattura con immagini panoramiche a colori sovrapposte a una nuvola di punti accurata. E non è tutto: facilissimo da usare premendo un solo pulsante, infatti, BLK360 Imaging Laser Scanner è il più piccolo e leggero della sua categoria. 

 

Scopriamo il BLK360 Imaging Laser Scanner: caratteristiche e versatilità 

 

 Questo scanner permette di scansionare con alta risoluzione, in maniera standard e veloce. Il peso è di circa 1 kg, mentre le dimensioni si aggirano intorno ai 165 cm d’altezza e 100 mm di diametro. Meno di tre minuti è il tempo necessario per una scansione circolare completa effettuata in risoluzione standard, con una generazione d’immagine sferica a 150 megapixel. La scansione laser avviene a 360.000 pts/sec., mentre dal punto di vista software presenta questi elementi: accesso completo al software ReCap Pro per desktop, web e mobile, controllo remoto di qualsiasi aspetto del processo di acquisizione della realtà con ReCap per iPad, registrazione e visualizzazione automatica sul campo dei dati di scansione, annotazione, tag e collaborazione sulle scansioni direttamente sul sito, riduzione della necessità di rielaborazione e condivisione dei dati della realtà in remoto, trasferimento facile dei dati al software di progetto AutoDesk. 

Uno strumento che può vantare alti livelli di velocità, portabilità, facilità d’uso, connettività e sincronizzazione cloud, acquisizione dei dati semplificata e interoperabilità. 

Rimani aggiornato sul nostro nuovo BLK360 Imaging Laser Scanner e segui il nostro journal per i prossimi contenuti dedicati!